Come finanziare un lungo viaggio?

lungo viaggio
Image Come finanziare un lungo viaggio?

Ecco fatto: hai deciso di salpare e concedere una pausa all'estero. Troppo bello! Tranne che ci vorrà il tuo conto in banca. Per evitare di tornare dopo 3 settimane di bancarotta, segui la guida proposta da eDreams.

1. Risparmiare denaro

Sì ... purtroppo è il primo passo per fare un viaggio per molto tempo. Motivati: può essere super facile. Assicurati prima di scrivere tutte le tue spese per 2 mesi in modo da poter valutare dove stai spendendo. Riduci i piccoli ristoranti o il bilancio per gli acquisti (è difficile, lo sappiamo) e funzionerà come un orologio.

2. Vendere l'inutile

Prima di partire, staccati! Partecipa a un massimo di vestiti vuoti e mercatini delle pulci per sbarazzarti degli inutili mentre ti fanno guadagnare un massimo di centesimi. E se hai una camera vuota, ad esempio, offritela in affitto su Airbnb! La tua auto può anche essere affittata

3. Ottieni sponsorizzato

Contatta un massimo di marchi che potrebbero essere interessati al tuo progetto. Hai intenzione di avviare un blog durante il tuo viaggio? Alcuni marchi (zaini, occhiali da sole, automobili ...) potrebbero voler apparire sul tuo blog dandoti del materiale in cambio, per esempio.

Per sperare in un sostegno finanziario per il tuo progetto di viaggio, non puoi dimenticare di creare un pratica. Molto più importante dell'idea iniziale, scrivere un pratica ti permetterà di chiarire il tuo progetto, sintetizzare le idee guida e trovare la sua originalità.

Ed è il successo di questo file che i potenziali donatori decideranno di sostenere il tuo progetto di viaggio. Quindi, in modo che vogliano leggerlo, e tu tieni tra la pila di altri candidati, essere concisi, chiari e interessanti, tutti ben confezionati!

Pensa: "Come posso essere trattenuto? "

Pertanto, oltre a presentare gli aspetti essenziali del progetto (CV della squadra , obiettivi, processo, formalità, equipaggiamento e budget dettagliato), scavare per offrire un reale valore aggiunto che farà sì che la giuria voglia vedere il progetto svolgersi .

Pensa anche: "Quali controparti in cambio del sostegno richiesto? "

È necessario offrire ricompense: restituire esperienze con report fotografici, video, testimonianze, riunioni, visibilità di un marchio se il sostegno proviene da attività commerciali... Fai funzionare la tua immaginazione. Non trascurare questo aspetto perché è quello che stanno tutti cercando!

Borse di studio

Le borse di studio possono aiutarti a finanziare il tuo progetto di viaggio anche se generalmente non sono intesi a finanziare l'intero progetto, ma piuttosto a premiare iniziative innovative che sono fuori fase. Ho volontariamente mantenuto solo borse di studio che riguardano progetti di avventura o sportivi escluse borse di studio per progetti di carattere umanitario, culturale, artistico.

4. Prova il crowdfunding

Se parti con un progetto speciale (proteggi i panda, combatti contro la deforestazione ...) puoi provare a finanziare parte del viaggio con un sito di crowdfunding (Kickstarter, Kiss Kiss Bang Bang ...). Dovrai presentare il tuo progetto in modo molto mirato e studiato. Dovrai anche pensare ai premi che renderanno gli utenti desiderosi di finanziare il tuo progetto Il crowdfunding che è emerso negli ultimi anni grazie a Internet e le reti sociali. Il suo obiettivo è molto semplice: depositare il tuo progetto su una piattaforma e raccogliere donazioni (o donazioni con controparti o prestiti) da parte di persone che vogliono vedere il tuo progetto giungere a buon fine. È un finanziamento che viene fatto senza l'aiuto degli attori tradizionali del finanziamento e sollecita più in generale la tua rete di contatti (cfr. Denaro d'amore). Le donazioni sono piccole, ma se fai una abile operazione di comunicazione, puoi ricevere rapidamente il tuo obiettivo completo. Generalmente, quando viene raggiunto il 100% dell'obiettivo, il denaro viene sbloccato. Altrimenti i donatori vengono rimborsati.

5. Lavorare sulla strada

Per lavorare mentre sei in viaggio, puoi ottenere un Working Holiday Visa (PVT) in un paese partner, che ti consentirà di lavorare legalmente per un massimo di un anno. "Woofing" è anche molto popolare tra i backpackers. Ti permette di lavorare nelle fattorie in cambio di alloggi e ripari. In caso contrario, un sacco di piccoli lavori possono guadagnarsi da vivere in un viaggio: cameriere, cuoco, barista, hostess, fotografo ... dipende da voi! Allorà perchè aspettare,seguici su eDreams per più suggerimenti